Questo sito credo che c'ha i cookie, se non li vuoi non guardarlo
  Se continui ti va bene così   ok

Rosetta
16 Novembre 2014, Domenica - 14:48:53

Non so se vi è mai successo di stare in un gruppo di persone e di iniziare a parlare di un argomento che vi appassiona, di cui, per hobby o per lavoro siete, non dico i massimi esperti mondiali, ma quantomeno un po' più aggiornati della media. Ad un certo punto arriva "il" simpaticone che con una battuta "salace" butta tutto in caciara ( immaginate, ad esempio, a un dicorso sui buchi neri e battute che neanche nell'avanspettacolo ), rovinando discorso e atmosfera.
Ho provato la stessa sensazione guardando il famigerato servizio del TG4 e vedendo cosa ha fatto la signorina deficiente che, fra tutte le cose fantastiche che stavano succedendo all'ESA, ha visto soltanto la camicia di un ricercatore.
In entrambi i casi si tratta di persone ignoranti come capre, e sto offendendo le capre, quel tipo di ignoranza perniciosa che viene da coloro che forse hanno anche studiato ma non hanno mai capito niente di quello che leggevano.


Quelli che "Ma che cazzo ce ne fotte dei buchi neri, basta che ce magnamo la trippa fritta! Che, nun te piace la trippa fritta? Nun capisci un cazzo! hahahahah! Anvedi che se crede uno scienziato e nun glie piace la trippa fritta!

No davvero. Hanno fatto atterrare su una cometa a 500 milioni di chilometri dalla terra un robot pesante quanto una lavatrice mentre viaggiava alla velocità di 18 chilometri al secondo e questa guardava una camicia?
Cosa voleva dimostrare? Che quello che fai è meno importante di come ti vesti?

E poi quella camicia era bellissima!

Inserito in : blog spazio scienza
Ultimi post
Tags cloud
Visitatori
Donazioni




Annunci Google

Performing request...

Where not specified, all content has been released under Creative Commons License BY-SA.
Where not specified, all code has been released under GPL V2.0